DynaKit Friends Dynakit - Dynaco - Dynakit Parts Support






Il PAS e le PC Board Made in China.

lineaphono

Abbiamo già detto che implementare sul PAS nuove schede con componentistica di qualità usando lo schema elettrico originale porta ad un ringiovanimento del suono del preamplificatore e lo rende più universalmente adatto ad abbinamenti con elettroniche e diffusori, sono molte le proposte in commercio che possono essere prese in considerazione, ma essenzialmente escludendo schemi elettrici diversi dal progetto originale (non sarebbe più un Dynaco PAS), la scelta si riduce a poche varianti: tipologia di supporto per il circuito stampato, tipologia di componentistica usata, qualità delle brasature.
Ci siamo interessati particolarmente alla proposta cinese che, a prima vista, mostra componentistica di nostro gusto ad un prezzo d’acquisto contenuto e a nostro parere manterrebbe anche una certa coerenza con la filosofia Dynakits: ottima qualità e prezzo contenuto; abbiamo così acquistato una coppia di queste schede e le abbiamo analizzate e testate.
Al di la dei difetti riscontrati che elencheremo più avanti nell’articolo, voglio anticipare che sono un ottima alternativa a basso costo per coloro vogliono ringiovanire / “aggiornare” il suono del PAS continuando a mantenere il design originale.
La procedura d’acquisto è stata piuttosto semplice mentre la spedizione ahimè alquanto lenta (oltre quattro settimane per riceverle) anche se dobbiamo dire che l’attesa è stata in parte “addolcita” dalle spese di spedizione gratuite.
Dopo averle ricevute abbiamo fatto un sommario controllo visivo…. il supporto ci è sembrato di buona qualità e di adeguato spessore il che ne favorisce una vita piuttosto lunga e certamente superiore a quelle Dynaco. La qualità delle saldature sfortunatamente ci è sembrata in alcuni punti solo accettabile e su alcuni componenti lo stagno sembrava quasi mancante, abbiamo così creduto opportuno intervenire col saldatore e compensare la brasatura mancante.
Buona la scelta in potenza delle resistenze che sembra attestarsi attorno ai 2W, cosa che ne riduce considerevolmente la rumorosità, male invece la tolleranza rispetto ai valori di riferimento che sulla scheda linea è arrivata a fornire tensioni di controllo piuttosto diverse tra un canale e l’altro ed è stato opportuno sostituire gli esemplari fuori tolleranza con nuove coppie selezionate. Altro elemento negativo è l’affollamento tra gruppi di resistenze che nel caso della scheda phono ha determinato un cortocircuito tra due resistenze in contatto ed è stato necessario dissaldarle e ridisporle nuovamente evitando di farle toccare l’un l’altra.
Buona la scelta di affidarsi ai condensatori WIMA MKP 10 a doppia metallizzazione ( è la cosa che ci è maggiormente piaciuta di queste schede) male invece il risultato del test dei condensatori da 2750pF presenti sulla scheda Phono, uno dei due era di capacità così diversa dal dovuto che è stato necessario sostituirli entrambi con delle nuove coppie selezionate; dato che il valore di riferimento di 2750pF non è attualmente un valore commerciale abbiamo optato per un parallelo di condensatori in mica da 2700pF e 50pF 1% di tolleranza (Cornell Doubiler).
Una volta rimesse a punto le schede secondo i valori di progetto, le abbiamo montate su un PAS e dopo un adeguato rodaggio siamo passati ad un ascolto critico.
Complessivamente possiamo dire di essere stati piacevolmente colpiti dal risultato finale, le nuove schede hanno mostrato un sound fresco, neutro, dolce e ben bilanciato, con un superiore livello di trasparenza rispetto al riferimento (PAS in configurazione originale), risultano piacevoli da ascoltare (merito dei condensatori WIMA MKP 10) anche se con alcune incisioni si è sentita la mancanza della tipica dolcezza delle resistenze Allen Bradley originali.
In conclusione possiamo dire che le schede hanno evidenziato delle grosse carenze nel controllo qualità del produttore ma al di la dei problemi incontrati, il risultato sonoro è davvero soddisfacente.
Ricordate infine che hanno bisogno di diverse settimane di rodaggio per “aprirsi” senza le quali il suono appare chiuso e poco dinamico.

Buoni Ascolti.

PS: un piccolo upgrade a queste già valide schede è possibile sostituendo i condensatori di accoppiamento WIMA MKP 10 con dei polipropilene sempre a bassa perdita ma con bassa induttanza serie. Potete fare una prova ad esempio con il solo stadio linea sostituendo quelli da 0,22uF con ad esempio questi KEMET Serie KP1.72 acquistabili presso RS-Components Codice RS 114-610 Codice Costruttore A72QT3220AA02M.
L'installazione è piuttosto semplice in quanto le schede prevedono già dei fori per il montaggio di condensatori con dimensioni maggiori; è sufficiente selezionarne una coppia con valori uguali con il vostro tester e sostituirli a quelli presenti sulle schede.
R0114610-01
Il risultato sonoro ne trae ulteriore giovamento conferendo al PAS una migliore trasparenza, risoluzione e localizzazione dei musicisti. Se il risultato sonoro vi aggrada potete fare la stessa cosa con i condensatori d'accoppiamento della scheda phono (quelli da 0.1uF).