Preserviamo le tue emozioni, una valvola alla volta ........

AVO VCM 163 Tube Tester

Questo tester è il coronamento dei progettisti della AVO nello sviluppo dei tester per valvole e contemporaneamente segnò il termine di questa linea di prodotti, il VCM 163 infatti è l’ultimo tester per valvole ad essere stato prodotto dalla AVO. Questo tester è una miglioria dell' Mk4 sotto diversi aspetti. Per i test usa un oscillatore interno con transistor al germanio. L'oscillatore consente di misurare contemporaneamente la corrente di placca e la transconduttanza e questo è indubbiamente una miglioria rispetto all’MK4. Si può inoltre osservare in tempo reale come aumenta la transconduttanza quando si aumenta la corrente di placca e sperimentare altre impostazioni, come la tensione del filamento.
L’impostazione della tensione di griglia è eccellente, precisa e con un buon feeling alla regolazione.
Un’altro miglioramento rispetto agli altri prodotti della famiglia è che il numero di sistemi misurabili all'interno di un tubo viene ampliato a tre anodi nel caso delle valvole amplificatrici e a quattro anodi nel caso dei diodi, riducendo la necessità di dover cambiare continuamente le impostazioni del selettore.
Con il VCM163 sui doppi e tripli sistemi, anodi, catodi e griglie schermo sono tutti in parallelo ad eccezione della griglia controllo. Su una valvola a tre sistemi ad esempio, quando l'anodo 1 viene misurato, griglia 2 e 3, ricevono una tensione profondamente negativa che ne esclude i sistemi associati. Solo griglia 1 si trova con la giusta tensione di griglia e solo il sistema 1 viene misurato sul meter (mentre i sistemi 2 e 3 se presenti si trovano interdetti e non vengono misurati). Successivamente si misurano gli altri sistemi se presenti con lo stesso metodo.
Un grande punto debole dei "vecchi" Mk1...Mk4 è la tensione del filamento. Su molte valvole misurate su questi tester la tensione del filamento è "o un po' troppo alta" "o un po troppo bassa". Questo accade perché il numero di tensioni sul trasformatore non è elevato e anche perché alcuni tubi assorbono molta corrente e altri molto poca e la tensione del filamento varia a seconda di quale valvola viene testata. Con il VCM 163 questo è stato risolto, la tensione viene semplicemente impostata con tre selettori, quindi vuoi 12,6 Volt? Imposta 10-2-,6 ed è tutto…. risultato? E' perfetta… qualsiasi valvola noi misuriamo.
In conclusione questo tester prodotto dalla AVO era certamente uno degli strumenti più ambiti per un tecnico all'apice del periodo delle valvole termoioniche ed ancora oggi resta tale.

I tubi di calibrazione

Tutti i tester per valvole AC sono strumenti di misura e per far si che siano attendibili nelle loro misurazioni occorre che siano calibrati. Non vi è altro modo per farlo che avere dei tubi di cui si conoscono con esattezza le caratteristiche e regolare il tester in modo che leggano bene quei valori.
Ripetendo questa procedura per un numero definito di tubi, si ottiene la calibrazione del Tube Tester.
Ovviamente, il tutto va eseguito in condizioni ideali, ossia con una tensione di rete pulita, stabile e senza fluttuazioni.
Per una corretta calibrazione è essenziale che lo strumento misuri in maniera precisa anche la resistenza d'isolamento per ciascun elettrodo perché dev'essere in grado di rilevarne in modo affidabile anche la minima perdita.

Riportiamo di seguito i dati dei tubi di riferimento utilizzati per la calibrazione e verifica degli strumenti:

Copia di 6L6_1Copia di 6SN7_1Copia di 6SL7_2Copia di ecc83_2Copia di 6L6_2Copia di 6SL7_1Copia di 6SN7_2Copia di ecc83_1